A cura di Accademia Rebelde

VIVA LA COMUNE!

L'insurrezione di Parigi del 1871 e il mondo contemporaneo: storia inedita di un'eredità dimenticata

Che cosa hanno a che fare i movimenti di massa che, nei luoghi più diversi del pianeta, animano piazze in grado di far tremare i rispettivi governi con quanto accaduto a Parigi un secolo e mezzo fa, quando il popolo arrivò a impossessarsi del palazzo municipale e a proclamare la Comune? C’è un filo rosso che, lungo la strada delle lotte sociali, lega la demolizione di statue e simboli di un potere ritenuto odioso con l’abbattimento della famigerata Colonna Vendôme, decretata dai comunardi nel 1871, quando certamente nessuno parlava di cancel culture? E i movimenti di liberazione dei popoli oppressi, insieme alle masse costrette a subire l’oppressione del Capitale, è possibile che trovino ancora oggi una fonte di ispirazione con quanto accaduto ai tempi della Comune di Parigi?

Con l’obbiettivo di portare le barricate della Comune parigina del 1871 fuori dalle polverose teche di museo in cui è stata rinchiusa, questo libro indaga l’eredità contemporanea dell’insurrezione comu- narda e raccoglie saggi dedicati alla continuità tra la prima rivoluzione proletaria della storia e il mondo attuale, attraversato da fermenti niente affatto diversi e da problemi in parte analoghi con quelli risolti attraverso la sollevazione dai parigini e dalle parigine di centocinquanta anni fa.

Testi di Valerio Evangelisti, Danilo Ruggieri, Unité Communiste, Michael Roberts, Alessandro Perri, Cristiano Armati, Massimiliano Piccolo.

14.00 13.30

Scheda Bibliografica

A cura di Accademia Rebelde
Pagine 138 – illustrato con immagini d’epoca
Formato cm 13 x 20; brossurato con bandelle
Collana Unaltrastoria
ISBN 9788867182978

Ti potrebbe interessare…