Marco Ferrando

STALIN E IL PCI

Tra mito e realtà

 

UNA LETTURA POLITICA E SOCIALE DEL RAPPORTO TRA IL CREMLINO E BOTTEGHE OSCURE E DEL FENOMENO STALINIANO IN UNA RICOSTRUZIONE DECISIVA PER LA COMPRENSIONE DELLA SORTE DEL MOVIMENTO OPERAIO IN ITALIA

Quello italiano, com’è noto, fu il più grande “Partito Comunista” dell’intero emisfero occidentale. Un’esperienza straordinaria di passione e militanza per milioni di proletari. In questa storia, particolarmente controversa, si dipana anche la trama dei rapporti tra il PCI e Mosca, con l’impatto dei desiderata di Stalin sulle scelte dello stesso Partito Comunista Italiano. Marco Ferrando, da sinistra e in una prospettiva marxista, ricostruisce, insieme al fenomeno staliniano, quella che resta una pagina tanto misconosciuta quanto centrale per la comprensione dell’involuzione e quindi della crisi della lotta di classe e del movimento operaio in Italia.

28.00 26.60

Scheda Bibliografica

Autore Marco Ferrando
Pagine 448
Formato cm 16 x 22 brossurato con bandelle
Red Star Press Unaltrastoria
ISBN 9788867183234

Ti potrebbe interessare…