CERCANDO LA RIVOLUZIONE

Vita di Enrico Russo, un comunista tra la guerra civile spagnola e la resistenza antifascista europea (1895-1973)

«Probabilmente, le sconfitte dei movimenti rivoluzionari nei quali si era battuto in prima fila nella Spagna del 1936-1937 e nella Napoli del 19431945 esaurirono la sua forza. Ma non del tutto. Non gli mancò, infatti, la forza per non integrarsi in nessuna burocrazia politica, stalinista o socialdemocratica, contro le quali aveva combattuto negli anni più tempestosi e ardenti della sua vita. Avvisati dai dipendenti del cronicario del decesso del proprio parente, il figlio Alberto e il nipote Enrico curarono il funerale di Enrico Russo. Il nipote, mosso da affetto, cercò nelle bancherelle del quartiere una copia de Il Capitale di Karl Marx da porre nella bara del nonno come omaggio. Questo lavoro, al di là dei suoi aspetti scientifici, vorrebbe essere anche una ripresa di quel gesto»

 

Non esiste avventura più grande, né romanzo in grado di eguagliare la forza di una vita vissuta dalla parte della classe operaia. Una vita come quella di Enrico Russo, metalmeccanico. Già protagonista del «biennio rosso» e ultimo segretario della Camera del Lavoro di Napoli, fu costretto dal fascismo alla clandestinità, non certo all’inazione. Non è certo un caso, dunque, se troveremo Russo in seno ai gruppi comunisti di lingua italiana in Francia e, in Spagna, al comando della Columna Internacional Lenin, in prima linea sul fronte di Aragona.

Internato in un campo di concentramento in Francia, quindi destinato al confino in Italia, riguadagnerà la libertà nel 1943, continuando a rappresentare una posizione avversa rispetto a quella incarnata dalla normalizzazione voluta da Togliatti durante e dopo la famigerata “svolta di Salerno” e svolgendo un ruolo determinante nella rifondazione della Confederazione Generale del Lavoro, la «CGIL rossa»: una pagina di storia fondamentale per il sindacalismo italiano che, grazie al prezioso e appassionato lavoro di Francesco Giliani, si fa materia viva, carne e sangue del proletariato nel cuore di una stagione di riscatto a cui, senza sconti per gli opportunisti e i rinnegati, si diede il nome di «rivoluzione».

 

20.00 19.00

Scheda Bibliografica

Autore Francesco Giliani
Pagine 248
Formato 13 x 20 cm / brossurato con bandelle
Collana Unaltrastoria
ISBN 9788867182374

Dello stesso autore nel nostro catalogo:

LA GUERRA NASCOSTA. L’Italia nella crociata contro la Russia sovietica