Stato e Rivoluzione


Scritto alla vigilia della Rivoluzione d’Ottobre, Stato e rivoluzione non è soltanto un’opera fondamentale per chiunque si interessi allo scottante problema dei rapporti tra socialismo e Stato, ma è anche il libro in cui Lenin abbandona la speculazione sui temi rivoluzionari per dare la parola alla rivoluzione stessa, affrontando in un’ottica nuova e definitiva gli annosi problemi della guerra imperialista, del capitalismo monopolistico, dell’oppressione delle masse lavoratrici e del passaggio dalla dittatura della borghesia alla dittatura del proletariato.

Capolavoro di visione strategica e di tattica insurrezionale, Stato e rivoluzione è un classico che, generazione dopo generazione, continua a dimostrare la sua attualità, ponendosi come lettura obbligata per chiunque voglia accostarsi in prima persona alla realtà della lotta sociale e alla necessità di sovvertire l’esistente.

A cura di Cristiano Armati. Con un saggio su Lenin e lo Stato di Iñaki Gil de San Vicente

16.00 15.20

Scheda Bibliografica

Autore Vladimir Lenin
Pagine 234
Formato 13×20
Collana Le Fionde
ISBN 9788867180776