Rino Gaetano.

Il figlio unico della canzone italiana


Trentuno anni, sei dischi e tra Tu, forse non essenzialmente tu, prima traccia dell’LP Ingresso libero (1974) e Scusa Mary, l’ultimo titolo di E io ci sto (1980), decine di pezzi destinati a cambiare la musica leggera italiana, proponendosi come colonna sonora di un immaginario collettivo ben più ampio rispetto a quello contrassegnato dal tempo in cui Rino Gaetano scrisse e interpretò le sue canzoni.

Ma chi era Rino Gaetano? Quali furono le fonti della sua ispirazione? A chi parlava la poetica trasgressiva e struggente che attraversa il suo lavoro? E per quali motivi il suo stile, profondo e disincantato al tempo stesso, contribuì a renderlo con il tempo un personaggio tanto popolare quanto scomodo?

Ripercorrendo la storia del cantautore nato a Crotone e cresciuto a Roma, Yari Selvetella dedica a Rino Gaetano una biografia dove la vita dell’artista – stroncata da un discusso incidente d’auto il 2 giugno del 1981 – s’intreccia con quella delle sue opere in un libro indispensabile per conoscere o riscoprire il figlio unico della canzone italiana.

13.00 12.35

Scheda Bibliografica

Autore Yari Selvetella
Pagine 127
Formato 13×20 cm
Collana Bizzarro Books
ISBN 9788867181742