La Rivoluzione del Rojava


In diretta dai cantoni di Jazira e Kobane: come e perché la resistenza curda in Medio Oriente sta cambiando lo stato di cose presente

Mentre l’Europa e gli Stati Uniti raccoglievano, attraverso lo scoppio dei sanguinosi attentati attribuiti alla regia di una nuova formazione politica fascista, l’Isis, il frutto di una dissennata politica estera, in Medio Oriente, a contendere ogni metro di terra all’avanzata delle bandiere nere del sedicente Stato Islamico, resta un’unica speranza, giorno dopo giorno sempre più forte e concreta. Questa speranza si chiama Rojava, soltanto un punto sulla carta di una regione tormentata prima di essere “scoperta” in qualità di baluardo invalicabile per le truppe del Califfato, regione di resistenza ma anche laboratorio di democrazia dal basso e, come osserva la
giornalista Arzu Demir in questo libro, terra madre di un’autentica rivoluzione: luogo in cui, sui fucili di chi combatte, sventolano bandiere che parlano di uguaglianza di genere, autodeterminazione dei popoli e giustizia sociale. Scritto basandosi sull’osservazione diretta degli avvenimenti in corso, La rivoluzione del Rojava documenta gli esiti di un’esperienza straordinaria: una guerra di liberazione destinata a consegnare al mondo intero un nuovo modo di rifiutare l’oppressione; un cambiamento radicale rispetto al quale non sarà più possibile – e non solo nei territori curdi – pensare di tornare indietro.

Categoria:

7.49

Scheda Bibliografica

Autore Arzu Demir
Pagine 196
Formato E-book
Collana Unaltrastoria
ISBN 9788867181285